San Maurizio Canavese

A passeggio con RacContapassi: escursioni da San Maurizio Canavese

In questa nuova news sul Canavese siamo pronti a passeggiare nel mondo di Monica e della sua bellissima iniziativa rivolta a far esplorare il territorio di San Maurizio e del Canavese, ma non solo, grazie ai suoi preziosi consigli.

Ti ho incuriosito? Leggi la nostra intervista!

Monica, raccontaci un po’ di te e delle tue origini canavesane.

“Mi chiamo Monica, ho 34 anni e abito a nel canavese. Vivo qui da quando sono nata e posso affermare di essere molto affezionata al mio comune.

Trovo che San Maurizio Canavese sia il posto ideale in cui vivere, molto tranquillo e immerso nel verde, ma allo stesso tempo vicinissimo a Torino e soprattutto vicino alle mie amate montagne, dove scappo ogni volta che ho un giorno libero!

Sono infatti una grande appassionata di montagna e di escursioni. Mi piace raggiungere laghetti alpini, rifugi, cime e cascate. Quando cammino in montagna la mia mente si libera e l’obiettivo di raggiungere la meta mi elettrizza, però quando non ho voglia di faticare scelgo semplici passeggiate e gite fuori porta.

Diciamo che non riesco mai a stare ferma! Al rientro da ogni uscita, la mia testa è già pronta ad organizzarne un’altra.”

Com’è nato il tuo blog “RacContapassi”?

Ho deciso di aprire questo blog in un periodo un po’ particolare della mia vita. Ho sempre avuto un bel po’ di tempo libero perché avevo un lavoro stagionale e quindi parecchi momenti a disposizione da dedicare alla mia passione di girovaga.

A marzo 2020 però ho perso il lavoro, quindi mi sono ritrovata ad avere un sacco di tempo da sfruttare, tanta voglia di scrivere e far conoscere la mia regione, il mio comune San Maurizio Canavese e tante esperienze e foto alle spalle che mi sarebbe piaciuto condividere con qualcuno.

Inoltre, consultando il mio profilo Instagram privato, su cui già pubblicavo alcune foto delle mie escursioni, capitava che amici e conoscenti si incuriosissero e mi chiedessero informazioni sulle mete che frequentavo, così ho deciso di intraprendere questa strada e aprire un blog tutto mio!

Ho iniziato con l’idea di parlare esclusivamente delle mie escursioni in montagna, poi ho deciso di parlare anche di passeggiate, gite fuori porta, sia in Piemonte che in Valle D’Aosta.

Nel mio blog, infatti, ho voluto creare una sezione dedicata alle escursioni in montagna, divise per province e per vallate, in modo da aiutare il lettore a scegliere in base alla sua zona preferita.

Per ogni escursione solitamente fornisco alcune informazioni specifiche relative al percorso per aiutare a capire se è quello più adatto.  Ho voluto creare anche una simpatica stima dei passi necessari per portare a termine l’escursione, da qui il nome “RacContapassi”.

L’altra sezione invece è dedicata alle passeggiate fuori porta da fare in una giornata libera, in mezza giornata o in un week-end. Sono passeggiate facili, adatte a tutti, immerse nella natura o in borghi e paesini. Racconto ciò che ho vissuto in prima persona quella giornata, il tutto corredato da fotografie, consigli e opinioni personali.”

Qual è la tua escursione preferita e perché?

“Le escursioni che hanno come mete i laghi alpini sono senza dubbio le mie preferite. Dopo tanta salita e fatica, ammirare finalmente le montagne che si specchiano nelle acque limpide di un lago è uno spettacolo della natura oltre che un’emozione unica! Mi piace andarci in tutte le stagioni, perché in estate è molto bello potersi rigenerare con le sue acque fresche, mentre in inverno lo spettacolo del ghiaccio e della neve sul lago è indescrivibile.

In modo particolare, una delle mie mete preferite si trova nelle Valli di Lanzo, più precisamente in Val di Viù. È il Lago della Rossa, nel comune di Usseglio, a circa 50km da San Maurizio Canavese.

Difficilmente tendo a ripetere le escursioni già fatte ma al Lago della Rossa ci sono particolarmente affezionata e torno sempre volentieri! È uno dei laghi più estesi delle Valli di Lanzo e data la sua altitudine (ben 2718 m s.l.m.) anche in estate è possibile ammirare dei piccoli accumuli di ghiaccio sulla superficie delle sue acque. Una caratteristica che lo rende un luogo piuttosto gettonato, nonostante arrivarci sia abbastanza lungo e faticoso: per raggiungerlo si deve percorrere la frazione Villaretti di Usseglio, camminare all’incirca 3 ore e mezza e praticare un dislivello di oltre 1000 m, ma lo spettacolo all’arrivo ripaga ogni fatica!”

La seconda parte dell’intervista arriverà a breve, segui il nostro blog.

Se vuoi raccontarci le tue  iniziative  nel territorio di San Maurizio e del Canavese, scrivici anche sui nostri social Facebook e Instagram.