San Maurizio Canavese

Un viaggio nell’enogastronomia del territorio canavese

Il territorio canavese e l’enogastronomia

Nell’attesa di poter nuovamente gustare le prelibatezze tipiche del territorio canavese in locali e ristoranti della zona, vogliamo portarvi alla scoperta delle tradizioni culinarie di questa terra.

La cucina del canavese si basa su antiche tradizioni contadine, ingredienti genuini e vini locali conosciuti in tutta Italia. Spesso le ricette tipiche, oggi immancabili sulle nostre tavole, sono nate dalla necessità di utilizzare gli avanzi e di non sprecare nulla. È una cucina semplice, così come i suoi ingredienti, ma capace di rinnovarsi nelle interpretazioni di ristoranti, botteghe e gastronomie della zona.

Se siete amanti dei dolci nei comuni del ciriacese e del basso canavese troverete numerose ricette che stuzzicheranno il vostro appetito. A Ciriè, a pochi chilometri da San Maurizio, si può provare la Rua d’Ciriè, una specialità dolce a base di cioccolato e nocciole, prodotta artigianalmente in un laboratorio locale.

Nel comune di Nole invece si possono gustare le tipiche Ofele, cialde di pasta realizzate attraverso la pressione in un ferro e cotte sul fuoco. La ricetta di questo dolce ha moltissime varianti, spesso custodite gelosamente dai pastifici locali.

Ma il territorio canavese è anche patria di grandi vini! Non tutti sanno che che la provincia di Torino è sede di ben sette denominazioni di origine e di ben 34 diverse tipologie di vino. In particolare nel Canavese, caratterizzato da microclimi che permettono la coltivazione della vite fin dall’antichità, si trovano delle vere proprie “perle”.

Dalle uve Nebbiolo si ottiene ad esempio il Carema DOC, un vino pregiato ed elegante prodotto al confine tra Canavese e Valle d’Aosta nel comune omonimo. Ma forse il vino più leggendario della zona è l’Erbaluce di Caluso, profumato e fresco, ideale per accompagnare, ad esempio, zuppe o secondi piatti.

Proprio con l’obiettivo di tutelare e promuovere i vini e le denominazioni locali è nato nel 1991 il Consorzio di tutela e Valorizzazione Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese DOC. Mai come in questo momento storico caratterizzato dall’incertezza dobbiamo sostenere le aziende e i prodotti locali, per valorizzare il più possibile le tradizioni enogastronomiche di questa terra.

Vuoi dare visibilità alla tua attività o segnalarci iniziative locali di promozione del territorio canavese? Scrivici!